Image of A Casalnuovo di Napoli 20 anni di stasi

A Casalnuovo di Napoli 20 anni di stasi

Pubblicato

30 Settembre 2018

Tempo di lettura:

meno di un minuto

C’è una folla di ragazzini e ragazzine che non immaginavo di incontrare a quest’ora. Almeno un centinaio.

Sto andando a Marigliano da alcuni amici, usando il treno. Sempre in direzione Marigliano prendevo il treno tutte le mattine quando andavo al liceo. A Marigliano appunto.

Arriva il treno con 5 minuti di ritardo, semivuoto, riparte semipieno. Man mano che passano le stazioni il treno continua a riempirsi come fossimo in un giorno lavorativo qualunque. Un altro centinaio di persone salgono a La Pigna, molte meno a Talona.

Così come 20 anni fa Casalnuovo non offriva nulla a noi ragazzi di allora, così oggi nulla offre a queste nuove generazioni che preferiscono spostarsi a Pomigliano in massa piuttosto che restare nella trafficata e invivibile Casalnuovo.

Arrivati a Pomigliano il treno si svuota e si passa da carrozze strapiene senza posti a sedere e persone in piedi nei corridoi, ad una decina di persone in tutto il treno me compreso.

È triste vedere che in 20 anni nulla è cambiato.

Donazioni

Supporta la gestione del blog con una donazione a tuo piacimento.