Gli spostamenti scolastici – Un GIS per…

A febbraio 2016 è entrata in vigore le legge che istituisce il Mobiliy Manager scolastico. Uno dei campi in cui l’utilizzo di tools GIS è imprescindibile è proprio la mobilità sostenibile. Facciamo un esempio pratico su una scuola.

Il mobility manager scolastico ha la necessità di istituire un piedibus per i bambini della scuola dell’infanzia.

Il DM 18-12-1975 in Tabella 1 definisce le distanze massime degli alunni dalle strutture scolastiche. Nel caso in esame la distanza massima è 300m.

Creando un buffer con raggio 300m e centro nella scuola in esame è possibile andare ad individuare gli edifici da cui provengono gli alunni grazie ad una successiva spatial query.

scuola

A questo punto individuata l’area di influenza della scuola per l’infanzia e le strade a servizio dell’area, sarà possibile per il mobility manager scolastico individuare i punti di raccolta che faranno parte della rete del piedibus.


Iscriviti alla newsletter per essere informato sui prossimi articoli!

* indicates required


Scegli l’argomento


Questo articolo fa parte della rubrica Un GIS per…