Creare un raster ed un vettore delle fasce altimetriche

Con questo piccolo tutorial mostrerò come è possibile generare un raster ed un vettore di fasce altimetriche.

Materiale necessario:

  • un minimo di manualità nell’ambito GIS;
  • un DEM qualunque. Puoi scaricarne uno gratuitamente anche dai servizi WCS del Geoportale Nazionale;
  • un file .txt vuoto;
  • QGIS+GRASS.

INIZIAMO!

Come prima cosa centriamo l’area di nostro interesse; in questo tutorial farò riferimento all’area del Monte Bianco. Studiamo i metadati del raster e individuiamo la quota minima e la massima.

fasce altimetriche

Note le quote minime e massime apriamo un file .txt ed inseriamo la seguente sintassi:

0 thru 500 = 1
501 thru 1000 = 2
1001 thru 1500 = 3
1501 thru 2000 = 4
2001 thru 2500 = 5
2501 thru 3000 = 6
3001 thru 3500 = 7
3501 thru 4000 = 8
4001 thru 4500 = 9
4501 thru 5000 = 10

In questo esempio ho suddiviso le quote del DEM in 10 classi altimetriche, la prima va da 0 a 500 m, la seconda da 501 a 1000 m e così via. Tu puoi scegliere una suddivisione diversa o la stessa che ho scelto io.

Individuata l’area di interesse e preparato il nostro file di testo, andiamo nella “Processing Toolbox” e digitiamo reclass per visualizzare l’algoritmo di riclassificazione di GRASS. Avviamolo con un doppio click!

fasce altimetriche

A questo punto si aprirà la maschera che segue

fasce altimetriche

Al passo 1 scegliamo il DEM di nostro interesse, al passo 2 scegliamo il file .txt che abbiamo creato in precedenza e clicchiamo quindi su “RUN” al passo 3. Abbiamo ottenuto così il nostro raster con le fasce altimetriche che vai poi tematizzato.

fasce altimetriche

Per generare i rispettivi poligoni andiamo nel menu e clicchiamo su Raster, quindi portiamoci su Conversion e clicchiamo su Poligonize (Raster to Vector). Scegliamo il raster da poligonalizzare, quello venuto fuori dalla riclassificazione, ed avviamo l’algoritmo. A processo ultimato il risultato sarà simile al seguente, ovviamente dovete tematizzare il poligono.

fasce altimetriche

Nel video che segue è spiegato l’intero processo. Condividi l’articolo se ti è piaciuto così potrà essere d’aiuto anche a qualcun altro.


Guarda il Monte Bianco in 3D!